vernice auto si sfoglia
0

La vernice che si sfoglia è un problema piuttosto antipatico, di impatto non solo estetico: ecco come ripristinare la vernice trasparente dell’auto prima che sia troppo tardi.

Cos’è lo strato di trasparente dell’auto

La vernice dell’auto è coperta da uno strato trasparente che la protegge dagli agenti atmosferici, da lavaggi aggressivi e dai piccoli urti: questa pellicola superficiale dona quel bell’effetto lucido e brillante che rende la vostra vettura elegante e curata, ma non è eterna.

Con il passare degli anni, infatti, il trasparente tende a sfogliarsi, e così l’estetica della carrozzeria inizia ad apparire compromessa; inoltre, il problema potrebbe allargarsi agli altri strati e provocare della dannosa ruggine.

Quando la vernice dell’auto o il trasparente si sfogliano è dunque buona cosa cercare di riportare questo rivestimento allo stato originale: ovviamente, la soluzione migliore è quella di rivolgervi ad un carrozziere di fiducia, oppure di chiedere diversi preventivi per capire quanto vi costerà questa riparazione.

Come ripristinare la vernice trasparente che si sfoglia

E il fai da te? Alcune persone scelgono di cimentarsi nel ripristino della vernice sfogliata in autonomia, ma è bene sapere che applicare correttamente il trasparente auto da soli è complicato, visto che è necessaria dimestichezza con le operazioni di verniciatura.

Nel caso in cui vogliate provvedere voi al ripristino del trasparente vi serviranno:

  • uno sgrassatore;
  • uno spray di vernice trasparente;
  • della carta vetrata di grane diverse (800, 1000, 1500, 2000);
  • nastro da imbianchino;
  • telo protettivo;
  • panno in microfibra;
  • mascherina.

Le fasi del ripristino del trasparente sono:

Pulizia accurata con lo sgrassatore della parte di carrozzeria da carteggiare, così da eliminare sporcizia e cera. Bisogna stare attenti a fare un lavoro perfetto perché dei residui di sporco possono compromettere il buon esito dell’operazione.

Isolamento della parte da riparare con il nastro da imbianchino. È importante che il nastro protegga le aree di carrozzeria che non devono essere sporcate dalla vernice. Nello stesso tempo è fondamentale che il nastro non venga applicato troppo vicino all’area da verniciare, lasciando lo spazio per sfumare l’applicazione del trasparente, evitando stacchi netti.

Carteggio del trasparente del veicolo rovinato con la carta vetrata grana 800, operazione da effettuare dopo aver indossato la mascherina e posizionato il telo protettivo su aree dell’ambiente circostante che non volete sporcare. Bisogna fare attenzione e agire con delicatezza, l’obiettivo è ottenere una base uniforme. Due consigli: il primo è di utilizzare la carta vetrata dopo averla immersa in acqua o di bagnare la parte interessata, così da ridurre la polvere ed evitare che la superficie si surriscaldi; il secondo è di posizionare la carta vetrata su un supporto, come ad esempio una spugna, in modo da distribuire il peso in modo uniforme e seguire le curve del veicolo. Per controllare il carteggio, passa un panno in microfibra bagnato e poi asciuga il tutto. Carteggia poi con la carta vetrata con grana progressivamente più fine, ricordandoti sempre di passare il panno tra una grana e l’altra, così da raggiungere l’effetto sfumato desiderato.

• Si passa ora al ripristino del trasparente. Agita la bomboletta di spray per un minuto e poi spruzza il prodotto sulla carrozzeria con un movimento deciso. Ricordati di premere l’erogatore solo dopo aver iniziato il movimento, in caso contrario la prima parte dove si spruzza riceverà più prodotto del resto e risulterà più scura. Dopo 5 minuti, il tempo necessario per l’asciugatura del prodotto, passa una seconda mano. Valuta se serve anche una terza.

• Ora si può rimuovere con delicatezza il nastro da imbianchino. Si deve aspettare da un’ora a un giorno per un’asciugatura perfetta e per far sì che il risultato sia uniforme tra parti appena lavorate e parti “originali”. Le variabili in gioco per valutare i tempi di asciugatura sono umidità, temperatura e numero di applicazioni.

• Per concludere il lavoro passate il polish lucidante. È un prodotto abrasivo, quindi va utilizzato con delicatezza: applicatelo con un batuffolo di ovatta. In ultimo, passate la cera per aggiungere brillantezza.

Ovviamente, senza un compressore e pistola a spruzzo non potrete ottenere una finitura professionale e di lunga durata, ma tamponerete il danno limitandone l’estensione.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche