quanto costa prendere la patente B
0

Non appena avete compiuto 18 anni, una delle strade che vi si aprono riguarda la chance di prendere la patente, un momento atteso da molti con entusiasmo e impazienza considerato che è un primo passo verso l’indipendenza. Ma qual è il costo della patente B?

Scoprite insieme a noi quanto costa la patente B, dando un’occhiata a tutte le spese da affrontare per arrivare al prezioso documento.

Costo patente B: quali sono i costi iniziali

Il primo aspetto che dovete prendere in considerazione per intraprendere l’iter di conseguimento della patente B riguarda il fattore burocratico: i primi costi da considerare sono quindi quelli fissi relativi alla presentazione di una serie di documenti, ciascuno dei quali comporta una certa spesa. Ecco i principali:

  • bollettini postali: 74,40 euro
  • certificato medico: circa 30 – 50 euro 
  • certificato anamnestico: da 0 a 50 euro (il costo dipende dal tariffario del medico di base)
  • fototessere: 5-10 euro circa

Orientativamente quindi, le spese fisse ammontano ad una cifra che può oscillare tra i 100 e i 200 euro. 

Quanto costa la scuola guida

A questo punto, potete sostenere l’esame teorico da privatista o scegliere di iscrivervi alla scuola guida e frequentare le relative lezioni. Potete così frequentare una serie di corsi teorici, grazie ai quali potete esercitarvi nei quiz e avere maggiori opportunità di riuscire a superarli a dovere. L’iscrizione vi può costare sui 200-250 euro, anche se molto dipende dalla posizione geografica nella quale è localizzata la vostra scuola. Il corso di teoria, invece, ha un costo che può arrivare anche a 500 – 600 euro, comprensivi del costo di iscrizione citato prima. 

Quanto costano le guide

Quando avete superato il quiz teorico, dovete passare alla pratica vera e propria. Nel frattempo, l’istituto presso il quale vi siete iscritti è tenuto a fornirvi il foglio rosa, la cui durata complessiva è passata da 6 mesi ad un anno nel 2021 e vi consente di provare a superare l’esame fino ad un massimo di tre volte (erano due prima dei cambiamenti al Codice della Strada del 2021).

Che siate allievi o privatisti, dovete svolgere almeno sei ore di guide obbligatorie: di solito il costo di una guida di un’ora oscilla tra i 50 e i 60 euro, dipende dalla scuola guida scelta, quindi la spesa da sostenere è di circa 300 – 360 euro. Questo costo si riferisce solo alle guide obbligatorie, ovviamente se si fanno più guide il costo aumenta.

Costo patente B: cosa determina un incremento della spesa

Ci sono alcuni parametri che portano ad un incremento della spesa per la patente B, che in determinate circostanze può essere davvero notevole. Le spese possono cambiare di città in città, o addirittura a livello di quartiere. 
Inoltre, state attenti nel caso in cui abbiate a che fare con una o più bocciature:

  • Se verrete bocciati una sola volta alla teoria della patente B, potrete ripetere l’esame, lasciando trascorrere almeno 30 giorni dalla prima prova effettuata. Quando è la parte pratica a non essere superata, invece, avrete la possibilità tentare una seconda volta entro il termine di validità del foglio rosa (sempre dopo 30 giorni dal primo tentativo fallito), senza pagare alcun costo aggiuntivo.
  • Se verrete bocciati più volte alla pratica, il rischio è che scada il foglio rosa, con tutte le conseguenze del caso: dovrete affrontare nuove spese e, soprattutto, non potrete più esercitare su strada per un certo periodo. Inoltre, il test di teoria superato è valido solo per due prove pratiche (come anticipato, diventeranno tre nel 2021): se non supererete di nuovo la prova di guida, dovrete ripetere sia la teoria che la pratica e affrontare nuovamente tutti i costi.

Insomma, oltre ad essere un’esperienza molto frustrante, rischia di essere anche molto onerosa: impegnatevi sia nello studio che nelle guide e, sicuramente, otterrete i risultati che sperate!

Riassumendo: qual è il costo complessivo della patente B

A questo punto, non ci resta altro da fare che fare la somma di tutte le voci citate. Facciamo ora un esempio, considerando 6 guide in autoscuola al costo di 50 euro l’una: 

  • costi iniziali: 150 euro
  • scuola guida – corso di teoria: 500 euro
  • guide: 300 euro

Il costo totale per la patente B sarebbe in questo caso di 950 euro

In caso l’esame teorico venga sostenuto da privatista invece: 

  • costi iniziali: 150 euro
  • costi per il sostenimento dell’esame di teoria: 0 – 20 euro (eventuale acquisto di libri con quiz)
  • scuola guida – iscrizione: 200 euro
  • guide: 300 euro

Il costo totale per la patente B in questo caso, invece, sarebbe sui 650 euro

Come vi abbiamo accennato in precedenza, sul costo finale possono incidere fattori quali il luogo della scuola guida, il tariffario applicato, il numero di guide sostenute, eventuali bocciature. 

Sempre in ottica di risparmio, vi suggeriamo di esercitarvi sui quiz della patente B online: esistono tanti siti che forniscono questo servizio utilissimo per riuscire a superare il test iniziale in maniera autonoma. In alternativa, sono ancora oggi disponibili numerosi libri di scuola guida, dal costo di circa 12/20 euro, che propongono una lunga serie di test con risposta multipla stile vero o falso. 

Qualsiasi sia il metodo che scegliete, sono sufficienti un po’ di studio della teoria e una giusta dose di pratica al fine di conseguire il vostro obiettivo, ossia avere la patente B e circolare in massima sicurezza. Datevi da fare e otterrete risultati soddisfacenti nel giro di un arco di tempo molto contenuto.

Leggi anche

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche