Pastiglie freni auto
0

Scopriamo quali pastiglie freni auto scegliere in base al costo, alla durata e alla qualità. La sicurezza di un impianto frenante dipende in misura notevole dalle sue pastiglie. Stiamo parlando di componenti che dovreste sostituire non appena diventino soggetti alla loro naturale usura, dato che un loro cattivo funzionamento potrebbe causarvi danni piuttosto pericolosi. Scoprite insieme a noi quali elementi dovreste tenere d’occhio al fine di scegliere le pastiglie dei freni adatte alla vostra automobile.

Pastiglie freni auto originali o compatibili?

Di sicuro, quando prendete in seria considerazione l’ipotesi di sostituire le pastiglie dei freni della vostra auto, il primo dubbio che vi attanaglia riguarda la chance di acquistare modelli originali o compatibili. In linea di massima, la prima tipologia dovrebbe essere quella più scelta perché garantisce una qualità certificata. Se portate la vostra vettura presso un rivenditore autorizzato, quest’ultimo vi fornirà ricambi originali senza alcun dubbio.

Tuttavia, non dimenticatevi di prestare attenzione al prezzo delle pastiglie freni auto, che è notevolmente superiore per i ricambi originali piuttosto che per quelli compatibili. Ci sono pastiglie compatibili di una qualità media solo leggermente minore rispetto a quelle originali, con prestazioni complessive abbastanza soddisfacenti. Ad ogni modo, dovete cercare di evitare qualsiasi raggiro, affidandovi a persone di fiducia che sappiano cogliere al volo le esigenze specifiche del vostro mezzo. Se le pastiglie che avete intenzione di comprare hanno un prezzo troppo basso, dovete iniziare a porvi diverse domande sulle loro effettive performance. Mettetevi alla ricerca del giusto equilibrio e otterrete in cambio buoni risultati.

I materiali più diffusi delle pastiglie dei freni auto

Un altro fattore che può fare la differenza sulla vostra scelta delle pastiglie dei freni riguarda i loro materiali costruttivi. In linea di massima, sono quattro le tipologie più diffuse sotto questo aspetto, in grado di fornirvi adeguate garanzie per vetture dalla durata garantita. Eccole.

  • Le pastiglie semi-metalliche sono formate per circa due terzi da metallo e per il resto da vari materiali inorganici. Riescono ad assorbire il calore in maniera ideale, ma tendono ad usurarsi con una certa rapidità a causa della loro durezza eccessiva.
  • Le pastiglie in acciaio contengono metallo al massimo per il 30%, che viene combinato con una serie di sostanze organiche. Garantiscono una frenata di ottimo livello e si contraddistinguono per una buona conducibilità termica, ma il loro prezzo medio è piuttosto elevato.
  • Le pastiglie organiche sono generalmente formate da vetro, carbonio e kevlar, con il metallo presente per meno del 10%. Sono estremamente silenziose e morbide, ma si usurano troppo rapidamente e non vanno bene se guidate con una veemenza esagerata.
  • Le pastiglie in ceramica sono costituite da ceramica, materiali non in ferro e gomme di tipo sintetico. Niente male il loro coefficiente d’attrito, così come la loro capacità di adattarsi ad uno stile di guida aggressivo. Tuttavia, dovete prestare attenzione al loro prezzo.

Gli elementi da tenere d’occhio per un buon acquisto

Prima di scegliere le pastiglie dei freni dell’auto di vostra proprietà, dovete tenere d’occhio tre elementi essenziali. Vediamo quali sono.

  • Il primo elemento da considerare riguarda la temperatura d’esercizio. In linea di massima, dovreste scegliere modelli in grado di operare al meglio tra i 300 e i 350 gradi se volete una vettura agile e scattante per la guida urbana. Per la guida sportiva, state attenti agli esemplari che arrivano ad un massimo di 900 gradi, dato che la loro frenata potrebbe essere rischiosa.
  • In secondo luogo, non dimenticatevi del coefficiente d’attrito. Se acquistate pastiglie originali, sappiate che queste ultime vi garantiscono un’ottima resa ad un coefficiente compreso tra 0,3 e 0,5. Se invece tali componenti sono solo compatibili, per frenare senza problemi vi servono pastiglie tra i 0,25 e i 0,35.
  • Infine, non potete lasciare in secondo piano la durata delle pastiglie. Prestate la massima attenzione alla natura della frizione, che non deve essere né troppo dura né troppo morbida. Nel primo caso, il disco freno entra in abrasione con una velocità pericolosa. Nel secondo, tenete sotto controllo i consumi effettivi.

Le conclusioni in sintesi

Come potete notare, vi bastano pochi e semplici paramenti per riuscire a selezionare pastiglie dei freni capaci di durare per un lungo arco di tempo a bordo del vostro mezzo motoristico a quattro ruote. Vi basterà verificare le caratteristiche della vostra vettura e trovare modelli che si adattino perfettamente a determinate evenienze. Vi suggeriamo di chiedere aiuto ad una marca dall’esperienza sicura e certificata nel settore dei ricambi per automobili, dato che potrebbe fornirvi pezzi dalla resa complessiva superiore. Al contempo, non lasciatevi ingannare dalle pastiglie dei freni disponibili a costi troppo contenuti, dato che il risparmio corrisponde raramente ad una qualità alta. Dovete rapportare i due elementi e trovare il giusto equilibrio affinché possiate usufruire di pezzi di ottimo livello senza svenarvi troppo, con la prospettiva di mettervi alla guida senza particolari rischi.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche