Norvegia 2022 vendute solo auto elettriche
0

La notizia è ufficiale e roboante, la Norvegia è il primo Paese che ha deciso di vendere solamente auto elettriche a partire dal 2022. L’anno prossimo, la nazione scandinava cambierà il volto del proprio mercato interno a quattro ruote, privilegiando il rapido passaggio all’elettrificazione, bruciando le tappe rispetto a tutti gli altri Paesi europei, ben tre anni prima del previsto. Una rivoluzione vera e propria; chissà che qualcun altro non cerchi di emularla anticipando i termini già prefissati.

Previsioni

L’ultimo veicolo nuovo con motore a combustione interna che scenderà sulle strade norvegesi, secondo i dati mensili rilasciati dal Consiglio norvegese per le informazioni sul traffico stradale, arriverà il prossimo aprile. Dopo, i dati parleranno di un 100% di vendite sui veicoli elettrici ben 3 anni prima del traguardo stabilito dal governo: il 2025 era l’anno scelto per l’eliminazione completa di auto nuove a benzina e diesel.

La Norvegia ha quindi risposto positivamente al passaggio all’elettrificazione, tanto che nei primi otto mesi del 2021 i veicoli tradizionali hanno rappresentato meno del 10% delle vendite di auto nuoveSe si pensa anche solo ad Agosto, mese da record per la Norvegia, i veicoli elettrici hanno rappresentato il 72% del mercato mentre ibridi e ibridi plug in sono stati il 20,4% lasciando solo il 4,6% ai veicoli a benzina e il 3,2% a quelli in diesel.

Questo perché gli scandinavi apprezzano e preferiscono le nuove vetture elettriche per motivi come l’abbattimento di costi, la salvaguardia dell’ambiente e la praticità.

Non sarà comunque la fine annunciata per i veicoli a motorizzazione tradizionale, poiché essi faranno parte del mercato dell’usato. Il cambio di proprietà infatti in questi anni ha riguardato soltanto per il 12% i veicoli elettrici. L’85% delle auto usate vendute adopera motori a benzina o a diesel.

Un successo

Il grande successo dell’elettrico in Norvegia, oltre ai motivi già elencati, è dovuto soprattutto agli incentivi offerti ai guidatori per passare all’elettrico. Inoltre, le tariffe per i parcheggi sono ridotte al 50% così come il pagamento per strade e pedaggio. In fine, le tasse sono molto più basse sui veicoli elettrici (circa il 25% in meno rispetto al solito). Ecco quindi spiegato il repentino cambio di rotta del gradimento delle elettriche in Norvegia.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Curiosità