motorino avviamento rotto sintomi cosa fare
0

I sintomi della rottura del motorino di avviamento sono abbastanza chiari. Ecco come riconoscerli e come comportarvi quando accade.

Motorino di avviamento rotto: quali sono i sintomi

Spesso quando l’auto non parte si pensa alla classica batteria a terra oppure a gravi danni al motore. In molti casi, però, la causa è riscontrabile nel motorino d’avviamento guasto.

Per fortuna, i sintomi di un motorino d’avviamento rotto sono abbastanza chiari: se inserendo e girando la chiave sentite rumori e ticchettii ma l’auto resta spenta, potrebbe proprio essere colpa di questo pezzo malfunzionante. Anche fari accesi con il motore che non parte (o singhiozza) sono uno dei classici sintomi del motorino avviamento guasto, insieme all’eventuale presenza di fumo.

In ogni caso, il motorino d’avviamento rotto vi bloccherà dove vi trovate, senza possibilità di mettere in moto l’auto. Questo piccolo componente meccanico, infatti, è indispensabile per accendere il motore termico, permettendogli di raggiungere un numero di giri sufficienti per il suo autosostentamento.

Le auto con motore termico sono tutte dotate di motorino d’avviamento, in più, con l’introduzione del sistema Start & Stop, per via dell’elevato numero di accensioni/spegnimenti richiesti a ciclo vita, l’affidabilità del componente è notevolmente aumentata. Per le vetture ibride, invece, il componente ha caratteristiche differenti in base al tipo di configurazione del sistema di propulsione. Infine, le vetture elettriche non lo utilizzano.

Perché il motorino di avviamento si rompe

Il compito principale del motorino d’avviamento è quello di trasformare l’energia elettrica accumulata nella batteria 12V in energia meccanica di rotazione. Questo componente lavora quindi ogni volta che si accende l’auto, dunque è sottoposto a migliaia di accensioni in un anno.

Qualora vi capitasse questo genere di problema non insistete eccessivamente con il provare ad accendere l’auto e chiamate un carro-attrezzi per far portare il veicolo dal meccanico.

Quanto costa l’intervento di sostituzione del motorino d’avviamento? In generale, il costo totale è composto dal costo del pezzo di ricambio sommato alla manodopera, raggiungendo un totale tra 300 e 500 euro per un veicolo di fascia media. Il costo aumenta (anche di molto) in base alla reperibilità dei ricambi e al loro prezzo.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche