guidare con i tacchi cosa dice la legge
0

Guidare con i tacchi (o con scarpe poco adatte) è possibile, o meglio, è legale? Si tratta di un dubbio che affligge molti automobilisti, dunque scopriamo in questo articolo cosa dice in merito la normativa.

Guidare con i tacchi alti, cosa dice il Codice della Strada

Se a forza di abitudine sapete guidare perfettamente indossando i tacchi, nonostante possano risultare scomodi se non addirittura pericolosi, sapete anche cosa dice in merito la legge?

Effettivamente, il classico tacco 12 potrebbe non essere particolarmente comodo per guidare, oltre che poco adatto per garantire al piede la piena aderenza ai pedali. Il rischio è quindi quello di limitare il controllo del mezzo ed è per via di questo aspetto che anche gli istruttori di guida sicura sono concordi nello sconsigliarne l’uso. E invece cosa riporta il Codice della Strada?

È certo che il CdS non contiene norme che vietano espressamente l’utilizzo dei tacchi mentre siete alla guida, quindi nessuno può essere sanzionato per tale motivo dalla Polstrada durante i controlli di routine. Attenzione però, perché se gli Agenti determinassero che state guidando in condizioni di scarsa sicurezza a causa dei tacchi o di altre calzature poco idonee, allora la sanzione potrebbe scattare.

Le sanzioni per la guida con scarpe scomode

Questa possibilità deriva dal fatto che se il Codice della Strada non escluda a priori e con una norma specifica l’utilizzo alla guida di specifici generi di calzature, tacchi alti compresi, presenti comunque 3 articoli che parlano del comportamento da tenere per la sicurezza di tutti.

L’articolo 140 impone di tenere un comportamento che non costituisca pericolo o intralcio alla circolazione, a piena salvaguardia della sicurezza stradale, il 141 comma 2 impone di conservare il controllo del veicolo ed essere capaci di effettuare ogni manovra necessaria in piena sicurezza, e il 169 comma 1 richiede di mantenere la massima libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie durante la guida. Inoltre, a supporto di tali articoli anche la Polizia di Stato dice che il conducente debba autodisciplinarsi nella scelta dell’abbigliamento e degli accessori per garantire sempre un’efficace azione di guida con i piedi (accelerazione, frenata, uso della frizione).

Ecco quindi che chi si mette al volante con i tacchi alti, seppur a suo agio con queste calzature, può essere soggetto a giudizio negativo da parte delle Forze dell’Ordine, che potrebbero decretare la messa a rischio della sicurezza stradale per colpa di un comportamento alla guida avventato. Stesso discorso ovviamente, in egual misura, per tutti gli altri tipi di calzature ritenute scomode o poco adatte per la guida.

Un consiglio? Tenete in auto un paio di scarpe di ricambio comode e sicure da utilizzare in caso di necessità, visto che anche la guida a piedi nudi potrebbe essere sanzionata.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Dice la legge