Quali controlli fare all'auto prima di partire
0

Le vacanze sono arrivate! Che sia per andare al mare o in montagna, verso città d’arte o località famose per il divertimento, prima di metterti in viaggio non dimenticare di verificare che la tua auto sia a posto da ogni punto di vista. Scopriamo insieme i 10 controlli da fare all’auto prima di partire, un elenco da scorrere per assicurarti di aver fatto tutto. Cominciamo!

10 controlli da fare alla propria auto prima di partire

Prima di metterti in viaggio, qualunque sia la sua durata o i km da percorrere, è bene verificare che l’auto sia perfettamente funzionante e che tutti i documenti siano in regola, riducendo il rischio di dover affrontare problemi durante il tragitto.

Ecco 10 controlli fondamentali da fare (o da far fare a un professionista) prima di partire:

  1. Controllo di pressione e usura degli pneumatici
  2. Controllo dei freni
  3. Controllo del livello dei liquidi
  4. Controllo dello stato dei filtri
  5. Verifica del corretto funzionamento dell’aria condizionata
  6. Verifica del corretto funzionamento dei dispositivi di sicurezza
  7. Verifica del corretto funzionamento dei fari e degli indicatori di direzione
  8. Controllare di avere a bordo un kit di pronto soccorso
  9. Controllo dei documenti
  10. Verifica del corretto posizionamento del carico a bordo

1. Controllo di pressione e usura degli pneumatici

Prima di partire devi assicurarti che lo stato degli pneumatici sia ottimale, verificando pressione e stato di usura del battistrada.

Per controllare la pressione delle gomme serve un manometro, il nostro consiglio è quindi di recarti in una stazione di servizio. Per quanto riguarda invece lo stato degli pneumatici, verifica l’integrità del battistrada e del fianco, controllando che non ci siano rigonfiamenti o scalfitture. Se trovi delle anomalie rivolgiti ad un gommista, così da risolvere il problema ed evitare che la gomma possa darti problemi in viaggio. Se dovessi invece trovare un corpo estraneo, non rimuoverlo! Servirà da “tappo” per il tragitto da casa all’officina, consentendo alla gomma di rimanere abbastanza gonfia.

Oltre all’integrità, controlla anche l’usura del battistrada: procurati un profondimetro o calibro di profondità e verifica che la profondità sia di almeno 1,6 mm (è un valore limite, si consiglia in ogni caso di non scendere oltre i 4 mm). Circolare con pneumatici usurati non solo mette a rischio la tua sicurezza ma può costarti caro: una multa dagli 85 ai 338 euro e la decurtazione di due punti dalla patente.

Un ultimo consiglio: controlla anche pressione e stato della ruota di scorta, così, in caso serva, è pronta all’uso! Non dimenticare di controllare anche di avere a bordo tutti gli attrezzi necessari per un’eventuale sostituzione.

2. Controllo dei freni

Risulta abbastanza scontato dire che i freni hanno un ruolo di primaria importanza quando si parla di sicurezza stradale, ma non ci stancheremo mai di ripeterlo. Il controllo dei freni è piuttosto complesso da fare in autonomia, conviene quindi che tu ti rivolga al tuo meccanico di fiducia per un check-up completo dell’impianto frenante.

3. Controllo del livello dei liquidi

Controllare che i liquidi siano al livello giusto è fondamentale affinché l’auto funzioni correttamente. Nel dettaglio, bisogna verificare l’adeguato riempimento delle vaschette di:

4. Controllo dello stato dei filtri

Oltre al livello dei liquidi, è importante verificare lo stato di:

  • filtro dell’aria
  • filtro dell’olio
  • filtro del carburante
  • filtro dell’abitacolo

Valuta insieme al tuo meccanico di fiducia se può bastare un’accurata pulizia o una sostituzione.

Ricorda: i filtri dell’aria, dell’olio e del carburante hanno un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento del motore. Il filtro abitacolo, invece, serve per mantenere aria pulita all’interno dell’auto ed ha quindi un ruolo cruciale per la salute dei passeggeri.

5. Verifica del corretto funzionamento dell’aria condizionata

In estate, prima di salire in macchina e affrontare un lungo viaggio in auto devi sicuramente assicurarti che l’aria condizionata funzioni al meglio. Mantenere un abitacolo fresco ti aiuterà ad essere più rilassato alla guida oltre a garantire un viaggio confortevole ai passeggeri. Anche in questo caso conviene rivolgersi a un professionista che possa fare tutte le verifiche del caso.

6. Verifica del corretto funzionamento dei dispositivi di sicurezza

Dal momento che ti trovi in officina, chiedi anche un controllo dei dispositivi di sicurezza come le cinture e gli airbag.

Se a bordo ci sono dei bambini, ricorda di procurarti il seggiolino auto più adatto per la sua età e per le sue caratteristiche fisiche. Per il Codice della Strada, non sei più obbligato ad utilizzare i dispositivi di ritenuta solo se il bambino ha 12 anni o è più alto di 1,5 metri.

Per saperne di più, ti consigliamo la lettura del nostro articolo dedicato a tutto quello che c’è da sapere sulla normativa seggiolini in auto.

7. Verifica del corretto funzionamento dei fari e degli indicatori di direzione

Spesso non ci si rende conto del malfunzionamento di un faro o di una freccia anche se si guida l’auto tutti i giorni. Puoi fare un controllo visivo dell’accensione dei fari e degli indicatori di direzione dell’auto in pochi minuti, così da salvaguardare la tua sicurezza e quella di tutti coloro che transitano sulla strada insieme a te, oltre ad evitare sanzioni.

8. Controllare di avere a bordo un kit di pronto soccorso

Quando la strada da fare è tanta, devi essere pronto ad ogni evenienza: per questo motivo è importante avere a bordo un kit di emergenza. Se non ne hai uno, puoi comprarlo completo sia nei negozi, sia su internet oppure comporlo tu, ricordandoti di includere dei guanti di lattice, garze, bende e salviette bagnate.

Oltre al kit di pronto soccorso, verifica di avere a bordo il giubbotto catarifrangente e il triangolo di segnalazione. Come indicato dalla Polizia di Stato, il giubbotto riflettente o le bretelle riflettenti devono essere indossati dai conducenti in caso di auto ferma sulla carreggiata, fuori dai centri abitati, di notte o in condizione di scarsa visibilità. Questi dispositivi devono essere indossati anche quando, in seguito a un guasto, si scende dall’auto ferma sulla corsia d’emergenza per posizionare il triangolo. Per legge, questo obbligo non riguarda solo il conducente ma anche i passeggeri.

9. Controllo dei documenti

Un controllo meno tecnico riguarda la validità dei tuoi documenti e quelli della tua auto:

10. Verifica del corretto posizionamento del carico a bordo

Sei pronto, hai controllato tutto e hai preparato borse e bagagli per partire. Anche se stai partendo per un lungo viaggio, fai attenzione a non sovraccaricare l’auto e a rispettare gli ingombri, che per legge in nessun caso possono superare i limiti di sagoma del veicolo. Per saperne di più leggi il nostro articolo: Carico sporgente auto: sanzioni e rischi

A questo punto la tua auto è pronta, non resta che augurarti buon viaggio!

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche