alternatore auto come funziona
0

Un elemento fondamentale per il perfetto funzionamento di una macchina è l’alternatore auto. Ma che cos’è?

Si tratta di un piccolo generatore che converte l’energia meccanica fornita dal motore termico in energia elettrica sotto forma di corrente alternata che viene poi convertita in continua, per poter essere impiegata dalla batteria e dagli utilizzatori del veicolo, da un raddrizzatore a diodi integrato nell’alternatore stesso.

Alternatore auto: componenti e funzionamento

Il funzionamento dell’alternatore auto si basa sulla conversione elettromeccanica dell’energia e la sua efficienza è prossima all’ 80%, quindi buona parte dell’energia meccanica viene convertita in energia elettrica.

Le componenti che consentono all’alternatore di funzionare sono:

  • Cinghia servizi: trasmette il moto dalla puleggia dell’albero motore alle pulegge degli altri elementi come l’alternatore, il compressore del climatizzatore e l’eventuale pompa del servosterzo.
  • Pulegge: permettono di trasferire l’energia di rotazione dall’albero motore alla cinghia e, successivamente, dalla cinghia all’alternatore permettendogli così di generare corrente.

All’interno dell’alternatore, ruoli fondamentali sono quelli svolti dallo statore e dal rotore, rispettivamente elemento fisso e mobile. Grazie al loro funzionamento, l’energia elettrica prodotta viene stoccata nella batteria e questa alimenta il sistema elettrico dell’auto scatenando il funzionamento di elementi come il motorino di avviamento, le luci e i dispositivi di sicurezza.

Come riconoscere i segnali di problemi all’alternatore auto

Problematiche come la batteria auto nuova che si scarica in fretta o difficoltà nell’accensione della vettura potrebbero dipendere da un guasto all’alternatore.

Anche la spia della batteria che resta accesa sul cruscotto è un segnale che l’alternatore non agisce in modo corretto ed è quindi opportuno portare l’auto a fare un controllo accurato presso un’officina o da un tecnico specializzato, così che possa analizzare il problema e, eventualmente, provvedere ad una sua sostituzione al più presto.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche