bonus gomme cosa consiste chi potrà usufruire dei 200 euro sconto
0

Viaggiare in sicurezza ed evitare sanzioni, ma anche fare particolare attenzione ai consumi. Il bonus gomme 2022 pensato dal governo nasce da questa idea, oltre che dare un sostegno economico a questo doppio periodo di crisi (guerra e Covid) introducendo un incentivo ad hoc sull’acquisto di pneumatici di classe A o B. Il tutto dovrebbe rientrare nel pacchetto di emendamenti contenuto nel decreto energia. Ma cerchiamo di capire come dovrebbe funzionare.

Bonus gomme 2022, in cosa consiste

Il bonus gomme dovrebbe prevedere uno sconto di 200 euro ottenibile direttamente dal venditore in fase di acquisto di pneumatici.

Fino al 31 dicembre 2022, lo sconto di 200 euro verrebbe riconosciuto sull’importo pagato per l’acquisto e il montaggio delle gomme e verrebbe poi rimborsato dallo Stato al venditore o al gommista entro 120 giorni dall’invio della fattura o scontrino in cui risulta l’importo liquidato.

Sull’acquisto di quali pneumatici si può ottenere il bonus

Da quanto si apprende il bonus gomme non dovrebbe aver filo conduttore con il reddito Isee. In sostanza non costituirebbe un requisito per accedere al Bonus. Si fa invece riferimento alla classe delle nuove gomme, le quali dovrebbero avere etichettatura di classe A o B, ideali per la loro capacità di rotolamento e per l’aderenza sul bagnato.

A beneficiarne potrebbero essere più di 100.000 persone. Il contributo per ognuno sarebbe pari a 200 euro, da spendere entro il 31 dicembre 2022.

Al fine di conseguire la riduzione di CO2 del trasporto su strada, nonché ridurre l’impatto dell’aumento del prezzo del carburante per i cittadini e accrescere il livello di sicurezza del parco circolante”, questo è quanto si legge in un parte del testo degli emendamenti . Inoltre “peculiarità di queste gomme in relazione sia ai parametri di resistenza al rotolamento sia di aderenza su bagnato“.

E infatti, secondo analisi specialistiche, queste tipologie di gomme consentono minori consumi di carburante compresi tra il 5 e il 7% e un minore spazio di frenata fino al 30%.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in News sulle Auto